Le nuove fotocellule XP 20 D - ELETTRA AUTOMAZIONI cell. 337974400

Postato da admin il Giovedì, 30 luglio @ 01:00:00 CEST (1555 letture)

Cancelli automatici e fotocellule: più sicurezza
Da Faac una nuova generazione di fotocellule per la sicurezza dei cancelli automatici. Possibilità di orientare il raggio luminoso, portata di venti metri, maggiore affidabilità nel tempo grazie alle guarnizioni costampate

Le nuove fotocellule XP 20 D di Faac offrono all’installatore la possibilità di scegliere liberamente la direzione del raggio luminoso in un arco orizzontale di 180 gradi (cioè 90 gradi a sinistra e 90 gradi a destra rispetto alla posizione centrale), ferma restando la posizione dell’involucro esterno. La direzione del raggio è pertanto del tutto indipendente dal piano di fissaggio della fotocellula.
Non solo la versatilità delle fotocellule XP 20 D è ulteriormente ampliata dalla loro lunga portata: la distanza tra trasmettitore e ricevitore può infatti raggiungere i venti metri. Ciò consente di utilizzare questi dispositivi per un’ampia gamma di installazioni, che spazia dai cancelli residenziali fino ai grandi accessi carrai degli stabilimenti industriali.
La gamma delle fotocellule FAAC XP 20 D – classificate come “dispositivo di tipo D” in conformità alla norma EN 12453 – comprende tre modelli che consentono di soddisfare qualunque esigenza. Il modello base XP 20 D impiega un’alimentazione tradizionale a 24 volt per il trasmettitore e il ricevitore; il modello XP 20B D, invece, riceve l’alimentazione tramite il bus 2easy (due soli fili non polarizzati a 24 volt) e consente di installare fino a sedici coppie di fotocellule nello stesso impianto, offrendo anche protezione contro le interferenze causate da fonti luminose esterne (ad esempio i fari LED degli autoveicoli). Infine, il modello XP 20W D impiega una tradizionale alimentazione a 12 o 24 volt per il ricevitore, mentre per il trasmettitore offre anche l’opzione dell’alimentazione a batteria.
Il progetto dell’involucro esterno delle fotocellula XP 20 D è molto curato: in particolare la guarnizione di tenuta è costampata insieme al contenitore, pertanto non può essere rimossa né montata erroneamente, garantendo sempre il grado di protezione IP54. La presenza delle fotocellule è sempre estremamente discreta grazie alle loro ridottissime dimensioni (solo 41 x 130 x 42 millimetri) e alla possibilità di scegliere tra diverse opzioni di cablaggio e installazione. Il contenitore, che può essere montato anche su colonnetta, è infatti dotato di fori per i cavi sia sul retro sia sul lato inferiore
Categorie:

0 commenti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: